Cassandra, il non-libro

 
 
Ego: Cosa è il libro Cassandra?
 
Teofilo: È un libro di 378 pagine. Consta di 40 capitoli, alcune appendici e un gran numero di immagini, diagrammi e schemi.
 
Ego: Di cosa parla il libro Cassandra?
 
Teofilo: Cassandra contiene molte cose. Ad esempio è una finestra sul futuro. Cassandra annuncia alcuni avvenimenti politici e sociali a livello mondiale che accadranno nei prossimi dieci anni circa. E non va assolutamente sul vago. Viene menzionato l’anno, il mese e il giorno precisi in cui le cose iniziano ad accadere. È un libro senza trucchi.
 
Ego: Come mai tanta precisione? Non hai paura di sbagliarti?
Teofilo: Io gioco sempre a carte scoperte. E poi c’è un particolare importante. Apocalisse 18:20 dice: “Rallegrati su di lei, o cielo, e voi santi e apostoli e profeti, perché per voi Dio ha giudicato Babilonia”. Questo passo delle Scritture rende evidente che nel tempo della distruzione di Babilonia, ossia la religione vista come elemento mondiale, ci sarebbero stati sia apostoli che profeti. Al tempo di Gesù era facilissimo distinguere chi erano i veri apostoli dai falsi. Chi era in grado di risuscitare i morti o guarire i lebbrosi era un apostolo. Chi non lo poteva fare era un ciarlatano. Non c´era nessuno studio biblico da fare per poterlo comprendere, nessuna chiesa da frequentare. Era evidente a tutti, alla luce del sole.
 
Oggi Dio non conferisce più il dono di risuscitare i morti, ma concede ai suoi Rappresentanti il dono di conoscere il futuro. Se io ti avessi detto il 1 Gennaio del 2001 che l’11 Settembre di quell’anno due aerei avrebbero colpito le Torri Gemelle, e poi il Pentagono, e poi ti avessi elencato tutti gli avvenimenti mondiali principali per i successivi 10 anni, come sarebbe stato possibile?
Ego: Capisco il punto. Come nel primo secolo chi risuscitava i morti era un apostolo di Ieosus, così oggi chi riesce a conoscere il futuro è un suo apostolo.
 
Teofilo: Esatto. Non ci sono dibattiti da fare, studi da confrontare, nessuna polemica, nessun fraintendimento. Tutto nero su bianco e alla luce del sole. Anche i bambini devono poter capire cosa sta succedendo.
 
Ego: Oltre ad essere una finestra sul futuro, Cassandra contiene anche altro?
 
Teofilo: Contiene un messaggio per la sopravvivenza.
 
Ego: Quindi non è un messaggio di catastrofismo?
 
Teofilo: Al contrario. È un messaggio di vita, ed è stato scritto perché la vita continui…
 
Ego: Quando lo troveremo in libreria?
 
Teofilo: Ti faccio una domanda. Quanti libri scrisse Ieosus?
 
Ego: Credo nessuno
 
Teofilo: Errore. Scrisse dodici libri, dodici libri viventi. Nel senso che diede le informazioni ai suoi apostoli senza metterle per iscritto. I libri scritti vennero dopo, in seguito. Io seguirò lo stesso esempio. Per i primi tempi Cassandra non esisterà su nessun supporto, ne digitale ne cartaceo. Verrà trasmesso a voce agli amici, e agli amici degli amici. Questo in parte sta già avvenendo. Dopo un po’ di tempo, quando questo gruppetto di persone avrà già dimostrato pubblicamente di conoscere il futuro, Cassandra verrà diffuso in lungo e in largo gratuitamente in ogni forma possibile, audio, video, cartacea e digitale.
 
Ego: Quale è il senso?
 
Teofilo: Il senso è che dopo aver visto un gruppo di persone che per diversi anni ha conosciuto la storia prima che questa venisse scritta, quando questo gruppo di persone darà un messaggio per la sopravvivenza al genere umano, questo gruppo verrà creduto. Facile, semplice, efficace.
 

2 Comments

  • Andrea P.

    15 agosto 2017 at 8:47 Rispondi

    Come si può ottenere il libro?

    • Aaron

      16 agosto 2017 at 20:03 Rispondi

      La risposta alla tua domanda si trova nel penultimo paragrafo dell’articolo, magari ti era sfuggita. 😊

Post a Comment

error: Alert: Content is protected !!